Di Ermanno Eandi

L’uva, un  frutto che da sempre ha affascinato gli uomini, sia per l’ottimo e dissetante sapore, sia per le inebrianti bevande che nascono magicamente dalla sua fermentazione.

A Catanzaro il frutto della vite è un imperdibile appuntamento, che da ottantanove anni si ripete, rinnovandosi ma mantenendone inalterati i concetti di qualità e tradizione,.

La festa dell’uva, che si terrà dal 3 al 6 ottobre,  è organizzata dalla Pro Loco di Catanzaro, affiliata UNPLI, presieduta da  Filippo Capellupo con la collaborazione di Pina Sabato, col patrocinio del Comune di Catanzaro e della Confcommercio Calabria Centrale Catanzaro.

 “La Festa dell’Uva è una delle manifestazioni più antiche di Catanzaro. – afferma il Presidente Filippo CapellupoE’ la festa per eccellenza che ricorda che cosa era Catanzaro nel passato con le piantagioni di viti sulle colline ed un tipo di produttività ed economia completamente diversa dall’odierna. Cosa che si è perduta strada facendo ma che noi vogliamo ricordare proprio per non dire mai che una città come Catanzaro non avesse un’identità propria”.

Quest’anno gli espositori saranno circa 50 –  espone Pina Sabato  – di cui molti provenienti da altre regioni,  i loro prodotti si integreranno piacevolmente con piatti delle cucina catanzarese creando uno street food originale, con menù particolari: come focaccia e salumi umbri, carne argentina, pesce spada e panini gourmet, bombette e prodotti pugliesi, caciocavallo, agnello, porchetta, pizza fritta, arancini, crepes e granite”.

Immancabile il classico “Morzello” e gli altri piatti tipici della tradizione culinaria della città, in un appuntamento da non perdere per la qualità della preparazione dei piatti e della selezione dei vini ed uve delle nostre cantine.

Si potranno, inoltre, gustare il torrone delle Madonie, i dolci tipici ed i liquori siciliani, il caciocavallo di Ciminà, la liquirizia e tanto altro. 

La festa sarà arricchita anche dall’arte con l’esposizione dei dipinti del Maestro Giovanni Marziano e dei suoi allievi, inoltre saranno presenti le rinomate opere di artigianato di San Giorgio Morgese, Seminara e Soverato.

La manifestazione verrà inaugurata giovedì 3 ottobre alle 17,00 in Piazza Prefettura con l’apertura degli Stand ed i saluti del Presidente della pro loco e del Sindaco della Città di Catanzaro, Sergio Abramo, che sarà accompagnato dagli Assessori Alessio Sculco e Alessandra Lobello. A seguire, in Piazza Grimaldi, ci sarà l’esibizione di Ilo De Tommaso con le più belle musiche di tutti i tempi.

Venerdì 4, alle ore 9.00 nella sala conferenze del MUSMI si terrà la settima edizione del Premio Rizzitano che vedrà protagonisti i ragazzi dell’ITA ”Vittorio Emanuele II” di Catanzaro. Il premio verrà assegnato ad un alunno che si sia particolarmente distinto nel precedente anno scolastico. Prima della consegna del premio da parte della Pro Loco, il Presidente Filippo Capellupo, il Dirigente Scolastico Rita Elia e l’Assessore Alessio Sculco ricorderanno il Preside Giuseppe Rizzitano. Durante l’incontro la dr.ssa Maria Grazia Rotundo, dell’Azienda Malena di Cirò, ed il dr Gennaro Convertini, enologo e presidente della Enoteca Regionale della Calabria, daranno consigli agli studenti per il loro proseguo degli studi e l’esercizio della libera professione.

La serata prevede alle 18.00 l’esibizione dei “Tarantella no stop” in Piazza Grimaldi, ed il concerto finale di “Angela Bianco ed i Castrum in Quartet” alle 20.00 in Piazza Prefettura tra gli stand degli espositori. Quest’ultimo concerto sarà seguito dall’Associazione Telematica Liberi.TV.

“Angela Bianco ed i Castrum in Quartet”, proporranno uno spettacolo all’insegna del divertimento e della buona musica tradizionale calabrese.  La band è composta da Angela Bianco, voce e danzatrice, Fabio Malomo, Carmine Mazzotta, Gabriele Perrelli e Giuseppe Mazzotta. Il loro obiettivo è di valorizzare le  tradizioni attraverso lo studio e la divulgazione della musica popolare calabrese e del sud Italia. Siamo una formazione nuova ma con tanta esperienza ed un curriculum artistico di tutto rispetto che ci ha visto protagonisti in tutta la regione ed anche all’estero”. Partendo da Soveria Mannelli, dal centro della Calabria, “Angela Bianco ed i Castrum in quartet” stanno conquistando il pubblico di tutta la Regione e non solo.

Sabato 5 ci sarà nuovamente musica etno-popolare in Piazza Prefettura ed alle 20,00 sarà la volta della musica Jazz & Swing in Piazza Grimaldi con Rino Napoli e la swing orchestra.

L’evento si concluderà domenica 6 con la sfilata di auto Fiat 500 alle ore 10 su Corso Mazzini e nel centro storico, in collaborazione con O.C.I Storico Catanzaro, ed una degustazione di vino e grappoli d’uva. Alle 17 ci sarà la sfilata “La moda in movimento” a cura di Quore Store, con l’esibizione del Maestro Francesco Piro. Infine alle ore 20 in Piazza Prefettura l’Associazione “I Ragazzi di Caposuvero” proporranno uno spettacolo di musica folk con la partecipazione di Miss Calabrisella.

Durante l’intera manifestazione gli stand saranno aperti dalle 10 alle 22, mentre nella Galleria Mancuso ci saranno gli artigiani che esporranno la loro arte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *