Dal 30 gennaio al 2 febbraio al lingotto fiere rombano i motori.

Di Galgano Palaferri

E dunque ci siamo: #AMR stesso acronimo per due manifestazioni di successo, ha avuto inizio.

Presentato alla stampa, con un allestimento  tutto nuovo, tornano a farci compagnia pregiate berline d’epoca, bolidi da rally, auto tuning, splendide moto d’epoca e non solo, in un tripudio di colori.

Un paradiso per tutti gli amanti dei motori,  tutti sono attenti ad accogliere il pubblico (dagli addetti ai lavori,  agli  appassionati, piloti) nel complesso fieristico  del Lingotto Fiere e dell’oval di Torino,  con le due rassegne dedicate al motorismo storico, al mondo delle corse e delle alte prestazioni organizzate da Bea srl

Due rassegne longeve, ma sempre fresche, innovative, coinvolgenti: Automotoretrò taglia il traguardo delle 38 candeline e AutomotoRacing giunge alla sua 11ma edizione.

Nella affollatissima Conferenza Stampa che ha preceduto l’inaugurazione vera e propria,  Giuseppe Gianoglio, il patron di AMR ha esordito così:  “Organizziamo Automotoretrò, la più longeva fiera di auto e moto in Italia, da quasi quattro decenni e crediamo che Torino debba continuare a ricoprire un ruolo di primo piano a livello internazionale sul tema dei motori”. E ha così continuato: “Pur in un contesto che si fa via via più complesso, il nostro team guarda al futuro per rafforzare un appuntamento che è ormai nel cuore del grande pubblico e che quest’anno, per la prima volta, abbiamo scelto di raccontare sotto un unico cappello, l’acronimo “AMR”: una scelta strategica volta ancor di più a mescolare le due manifestazioni che condividono la stessa passione per i motori a 360°. AMR è un evento unico nel suo genere, capace di racchiudere vetture storiche e piloti da rally, il mondo del tuning e delle due ruote”.

Ed è così stata la volta dell’intervento di Alberto Gianoglio, che continua la tradizione paterna, dimostrando una grande passione e competenza, da farci  dire che il detto tale padre tale figlio in questo caso calza a pennello , e che ha esordito sottolineando come “Il mondo del collezionismo sia in costante movimento e che come organizzatori non possiamo che essere attenti alle richieste del mercato e dei visitatori che frequentano AMR . Per l’edizione 2020 abbiamo quindi voluto realizzare nuovi contenuti originali, raccontando ad esempio il fenomeno Youngtimer nell’area tematica e portando un concentrato di adrenalina nella pista esterna dove 16 piloti si sfideranno ne “La Grande Sfida” e nel “Trofeo Lady”, dedicato alle macchine che han fatto la storia dell’automobilismo, pilotate esclusivamente da donne, davvero  una novità assoluta, per Torino e non solo”.

Alla conferenza Stampa è intervenuto anche Remo Girone, reduce da un film dove ha interpretato la figura del Drake,  Enzo Ferrari  nel film campione d’incassi “Le Mans ”66 – La grande sfida” di James Mangold, al fianco di Matt Damon e Christian Bale

 E in chiusura, l’intervento dell’Assessore Alberto Sacco, che ha ricordato sua “passione” per il motorismo e gli eventi motoristici complimentandosi con gli organizzatori, “che ogni anno superano se stessi” in una manifestazione di caratura internazionale  che cresce di anno, e che è a tutti gli effetti  “fiore all’occhiello per la   nostra città”.

Dalla prima edizione al Palazzo del Lavoro, anno dopo anno la fiera ha saputo rinnovare il suo successo regalando ai visitatori un’esperienza unica: negli ampi padiglioni del Lingotto Fiere di Torino si possono ammirare alcuni dei modelli più pregiati e originali, prodotti da nomi storici dell’automobilismo internazionale – Fiat, Lancia, Audi, Jeep, Abarth, Jaguar, Mercedes-Benz, Peugeot, Porsche, Alfa Romeo, Ford, Renault, Volkswagen e molti altri. Tra café racer e scrambler, moto da enduro e da corsa, anche gli amanti delle due ruote hanno modo di apprezzare motociclette d’antan firmate Ducati, Lambretta, Moto Guzzi, Maico e Royal Enfield..

Ospite d’eccezione il Presidente della Regione Alberto Cirio, Co-pilota per un giorno, a fianco del suo vice- presidente,  Fabio Carosso, pilota davvero in gamba e spericolato.

Queste le dichiarazioni di Alberto Cirio: “AMR è un grande evento che ha le sue radici a Torino e nel nostro Piemonte e noi vogliamo difenderlo perché i grandi eventi vanno tenuti in questa città, alimentati e incrementati”. 

Nel mentre, in  contemporanea la Sindaca di Torino, Chiara Appendino, presso lo stand ASI, l’associazione delle Auto Storiche, presentava il “Concorso l’Eleganza Città di Torino”. Il Comune di Torino insieme ad Asi e Pininfarina i per un evento Internazionale e per non rimpiangere troppo la perdita del Salone dell’Auto.

Ma di questo vi parleremo in un prossimo articolo.

Per informazioni e prenotazioni:  www.automotoretro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *