Trionfo della celeberrima band a Lucca

Di  Andrea Bergamasco

Inviato al Lucca Summer Festival

Chi lo ha detto o scritto che per diventare una rock star o rock band di successo bisogna provenire dagli Stati Uniti o dall’Inghilterra?

La risposta sta negli Scorpions, band tedesca originaria di Hannover, che canta i propri brani in inglese. Fondati nel 1965 dal chitarrista Rudolf Schenker e con ben 25 album all’attivo e 100 milioni di dischi venduti nel mondo, gli Scorpions sono tuttora, insieme ai Deep Purple e gli AC/DC, i maggiori esponenti dell’ hard rock.

Con 53 anni di carriera alle spalle e raggiunta la fama planetaria a cavallo tra gli anni 80 e gli anni 90, la band è salita sabato scorso sul palco del “LUCCA SUMMER FESTIVAL” per l’unica data italiana del  “ CRAZY WORD TOUR 2019”.

Lo show ha rischiato di saltare a causa di una  pioggia torrenziale che, caduta sin dal tardo pomeriggio ha reso difficoltose per i tecnici le operazioni di preparazione ed allestimento del palco ed è miracolosamente cessata soltanto 10 minuti dopo l’orario programmato, permettendo così l’avvio del concerto.

Sono state due ore di intenso e piacevole Hard rock in cui la band ha suonato, di fronte ad una platea di quasi 10000 spettatori, tutto il meglio del proprio repertorio, partendo dalla recente e ritmatissima “Going out with a bang” passando per brani storici come “Speedy’s coming”, “Send me an angel” e soprattutto la strepitosa “Wind of change”, cantata in coro da tutto il pubblico.

La voce di Klaus Meine è ancora potente e non sono mancate le emozioni con gli assoli dei chitarristi Rudolf Schenker e Mathias Jabs, subentrato nella band nel 1979 a Uli Jon Roth e del batterista Mikkey Dee.

Una serata memorabile, una vera e propria celebrazione del rock.

Scaletta brani:

Going Out With a Bang

Make It Real

Is There Anybody There?

The Zoo

Coast To Coast

Top Of The Bill / Steamrock Fever / Speedy’s Coming / Catch Your Train

We Built This House

Delicate Dance

Holiday

Send Me an Angel

Wind Of Change

Bad Boys Running Wild / I’m Leaving You / Tease Me Please Me

Blackout

Big City Nigts

BIS: Still Loving You,  Rock You Like a Hurricane

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *