Dal 27 al 29 giugno a Ciriè il festival del teatro di strada

A cura di Ermanno Eandi

Gli artisti di strada, la magia di un teatro fatto di asfalto e fantasia, antichissima arte e nonostante tutto attualissima, rivive a Lunathica,  il festival diffuso di teatro di strada,  una grande kermesse  che arriva alla sue battute conclusive con il gran finale, che si terrà a Ciriè (provincia di Torino) nei giorni 27, 28 e 29 giugno, in Piazza D’Oria .

Il festival giunto alla sua diciottesima edizione è diretto da Cristiano Falcomer è un caleidoscopio di arte circense, giocolieri, artisti di arte varia, che offrono gratuitamente la loro preziosa arte e  come tradizione alla fine del loro spettacolo si affidano alla bontà del pubblico con “cappello” che verrà suddiviso tra tutti i i gruppi partecipanti.

Ecco il ricco programma

Giovedì 27 giugno il Premio Gianni Damiano un concorso per giovani artisti di strada, circo, teatro ragazzi e performer, singoli o in gruppo. Non ci sono limitazioni di genere, purché adatto ad un pubblico di bambini.. “Nato nel 2009, il concorso è dedicato a Gianni Damiano, tecnico de I Lunatici, scomparso quello stesso anno. Gianni – ricorda Cristiano Falcomer, – è stato un amico e collaboratore prezioso, con la sua professionalità e le sue qualità umane ha contribuito in modo determinante, non solo alla nascita di Lunathica, ma anche della compagnia Teatrale I Lunatici” Oggi il concorso accoglie richieste da tutta Italia e dall’estero, in molte edizioni hanno vinto compagnie straniere. Partecipano al Premio sei compagnie, che si esibiranno con un estratto dei rispettivi lavori. In scena vedremo: la trapezista Agostina Recinella, la giocoleria della Compagnie Little Garden, le bolle di sapone del clown Giacomino Pinolo, la danza acrobatica di Mariam Sallam, il teatro comico di Filippo Brunetti, l’acrobatica del Colectivo Diagonal. La serata sarà condotta da Lorenzo Baronchelli, attore e performer, maestro dell’arte di strada, organizzatore di diverse manifestazioni e di consolidata esperienza di formatore e regista.

Venerdì 28 sarà protagonista la Compagnie POC con lo spettacolo intitolato BPM che fonde giocoleria, musica dal vivo e “body percussionl’arte di suonare musica percuotendo il corpo.. I musicisti trasformano i loro oggetti e i loro corpi in strumenti musicali, le palline e i rimbalzi in note, le vibrazioni in ritmi, le traiettorie in rulli di tamburo e le cadute in silenzi. BPM è un concerto senza tempo per 2 giocolieri e “body-percussionisti” e 1 musicista polistrumentista (tastiere, basso, melodica, MAO…). 3 musicisti amanti del ritmo che si destreggiano dall’Indian Rap al minimalismo di Steve Reich, passando per il funk e la musica elettronica. Un viaggio visivo e sonoro in cui la complicità dei musicisti ha la precedenza sulla performance, dove il fallimento e le cadute hanno la stessa importanza del virtuosismo.

Sabato 29 alle 21.30 c’è la compagnia spagnola Vaiven Circo protagonista di Do Not Disturb!, uno spettacolo che ci riporta all’inizio del XX secolo, durante una giornata di lavoro in una fabbrica. A quattro personaggi viene chiesto di costruire una macchina, una ruota di 2,5 metri, senza alcuna istruzione e senza nemmeno sapere come sia fatta la macchina. I quattro avvicinano i vari elementi componenti la struttura, li assemblano, li smontano, li ricombinano nuovamente dando vita a nuove forme in un gioco di equilibri e bilanciamenti continuo; ogni nuova combinazione muta il punto di vista e dà forma a nuove seducenti immagini. La mancanza di istruzioni li porta a creare forme bizzarre e dar vita a situazioni surreali, divertenti, eccitanti e rischiose durante l’esibizione. Ogni composizione è il pretesto per compiere figure acrobatiche o lanciarsi in movimenti di danza contemporanea. Uno spettacolo poetico ad elevato tasso di energia che unisce danza, acrobazie e teatro fisico ad esibizioni di circo contemporaneo.

Dalle 23.00 di sabato presso lo Spazio Remmert prende il via la Grande Festa finale di Lunathica 2019 con il cabaret circense del collettivo Atlas Circus, gruppo di artisti delle Valli di Lanzo specializzati nei giochi di fuoco, giocoleria, manipolazione di oggetti e animazione per eventi.

Gli spettacoli sono a ingresso libero. E in caso di maltempo si tengono presso lo Spazio Remmert

Programma completo su www.lunathica.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *