Prosegue la kermesse artistica volta a promuovere il dialogo tra arte ed imprenditoria

Di Lorenzo Ciravegna

Terminerà il 24 Novembre 2019 la mostra “Art for Excellence” giunta ormai alla V edizione; l’iniziativa culturale sostiene e fa conoscere realtà aziendali di successo del territorio piemontese presentandole in modo creativo e originale attraverso opere inedite di artisti contemporanei italiani e stranieri. 

Pezzi unici, ispirati ai valori e alla storia delle singole realtà aziendali. La cornice di questo meraviglioso evento, è il Mastio della Cittadella di Torino appena restaurato, in attesa, in un futuro non troppo remoto di ospitare una parte del Museo dell’Artiglieria.

L’evento è inoltre al 100% Green, ovvero tutte le opere esposte, sono provenienti dal materiale di scarto delle aziende coinvolte.

Creare un dialogo tra due mondi che apparentemente sono distanti, uno fortemente votato alla concretezza e l’altro alla creatività, è una sfida stimolante. Art for Excellence attua una sinergia tra le parti: il talento creativo, a contatto con l’impresa d’eccellenza, diventa così materia tangibile, con un obiettivo preciso, quello di rappresentare i valori d’impresa. Nelle prime 4 edizioni sono state coinvolte 75 imprese diverse e altrettanti artisti di talento; insieme hanno realizzato una collezione di opere d’arte ammirata da un pubblico di oltre 25.000 visitatori” commenta Sabrina Sottile Ideatrice della Manifestazione, l’evento e patrocinato dalla Regione Piemonte e dalla Città di Torino e Citta Metropolitana; Camera di Commercio di Torino e Unione Industriale, Fondazione Bellisario con il sostegno della Fondazione CRT.

La mostra è aperta al pubblico con ingresso libero, tutti i giorni dall’8 al 24 Novembre, dalle ore 11:00 alle 19:00

Nell’arco dei giorni di esposizione vi sarà il giorno 23 Novembre alle ore 18:00,  l’evento di celebrazione ” PREMIO ART FOR EXCELLENCE” dedicato al miglior abbinamento tra artista e azienda nel 2018 giunto alla sua seconda edizione; consegna il premio il Presidente della Fondazione Bellisario, Lella Golfo e il cavaliere del Lavoro Enzo Muscia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *