Il più antico d’Europa

Di Lorenzo Ciravegna

Oggi vi  parliamo del carnevale  più antico d’Europa, il carnevale di Putignano (Bari), nato nel 1394 è giunto alla seicentoventicinquesima edizione.

Oltre all’edizione nel periodo carnascialesco, dal 2006 però visto il notevole successo ha luogo anche un edizione estiva, per i turisti che si recano in Puglia.

 La maschera principale dello storico carnevale è chiamata “Farinella” e prende il nome dall’omonima pietanza di Putignano, uno sfarinato di ceci e orzo tostati con l’aggiunta di sale, nella versione originale la farinella era costituita di solo orzo.

Quali sono le origini di questo storico carnevale? 

Putignano  veniva scelta come meta per il trasferimento: all’arrivo delle reliquie, i contadini, in quel momento impegnati nell’innesto della vite (ancor oggi una delle attività agricole tipiche del territorio), lasciavano i campi e si accodavano festanti alla processione e, dopo la cerimonia religiosa, si abbandonavano a balli e canti. Ci furono poi alcuni che recitavano in vernacolo (dialetto) scherzi, versi e satire improvvisate. 

È solo con l’epoca fascista che il carnevale  contadino si trasformerà in un più raffinato carnevale borghese e cittadino: nascerà così la sfilata di carri allegorici  in parata, un modello comunicativo, quest’ultimo, caro alla cultura fascista. A far da base per questa trasformazione della tradizione, la maestranza artigianale del paese che mette le sue competenze di falegnameria  a disposizione del ludico spasso carnevalesco. .

Nell’edizione 2014 la Fondazione del Carnevale, frutto dell’esperienza dell’anno precedente, ha deciso di assegnare un tema comune per tutti i carri: quell’anno fu scelta la musica di Giuseppe Verdi. negli anni successivi: Sette vizi capitali (2015), Diversità (2016), Mostri (2017) gli Eroi per il 2018, e infine Satira e libertà (2019).

Più di centomila le presenze registrate in occasione della sfilata dei carri a Putignano, chilometri di code, parcheggi che scoppiavano. Circa 170 autobus e 5mila automobili per un incasso pari a 68mila euro. Questi i numeri registrati prima dell’apertura dei varchi avvenuta alle 12,15. «Numeri record – commenta Giampaolo Loperfido (presidente della Fondazione Carnevale) – Putignano scoppiava di gente».

Le prossime sfilate saranno: Domenica 3 Marzo ore 15:30 e martedì 5 Marzo in notturna ore 19:00, il titolo d’ingresso è acquistabile attraverso il circuito Vivaticket. 

 Per informazioni: www.carnevalediputignano.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *