Il premio di poesia nel comune valsusino

Di Ermanno Eandi

Dino Campana, “il pazzo di Marradi”, il grande poeta spesso incompreso e poco amato dal mondo dell’arte e dalla sua famiglia, rivive a Rubiana un piccolo comune della Valsusa in provincia di Torino.

La scelta del luogo non è casuale, perché Dino Campana, il celebre autore dei “Canti Orfici” che nei primi tre mesi del 1917 ha soggiornato presso la Località della Valmessa di Rubiana, ospite dei proprietari dell’allora Villa Irma (ora sede di un noto ristorante). Durante la sua permanenza, il poeta mantenne una fitta corrispondenza con la scrittrice e giornalista Sibilla Aleramo, con la quale, a partire dal 1916, aveva instaurato una relazione intensa e travagliata che sarebbe poi terminata nel 1918. Nel breve periodo in cui visse a Rubiana, Campana rimase ammaliato dalla bellezza, al contempo semplice e maestosa, dello scenario alpino locale: trascorse la maggior parte del suo tempo avventurandosi lungo i numerosi itinerari che tuttora attraversano la valle del torrente Messa, entrò in comunione con la natura del luogo e seppe trarne conforto e ristoro per la propria salute fisica e mentale, da tempo cagionevole.

Quindi, per ricordare degnamente il poeta, sabato 7 settembre, dalle 16.00 in avanti, presso il Salone parrocchiale don Giovanni Battista Vallory di Rubiana, si terrà la premiazione della seconda edizione del Premio Rubiana “Dino Campana”.

Ben 120 opere poetiche hanno gareggiato e grazie ad una esperta giuria presieduta dal poeta e saggista Roberto Rossi Precerutti, verranno eletti vincitori dell’ambito premio.

La premiazione sarà preceduta da una tavola rotonda introduttiva che consterà di tre interventi: Rubiana, crocevia di Cultura, a cura del Consigliere comunale alla Cultura Fabio Otta, Le ragioni della poesia di Silvia Ramasso – titolare della Neos Edizioni – e Modernità e grandezza di Dino Campana, a cura dello stesso Rossi Precerutti. L’evento sarà impreziosito dai contributi musicali di Martina e Carlo Amadesi e dalle letture dell’attrice Paola Romani. Vi sarà inoltre un momento di avvicinamento alla poesia pensato per i più piccoli, con la presenza della pedagogista Luisa Piarulli dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Al termine dell’iniziativa avrà luogo nell’atrio dell’edificio un ricco rinfresco con i prodotti del territorio, in collaborazione con l’Associazione GEOS.

Per chi volesse avere ulteriori informazioni in merito, si invita a contattare il 342 979 36 73, a inviare una mail all’indirizzo di posta elettronica cultura@comune.rubiana.to.it oppure a visitare la pagina www.comune.rubiana.to.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *