Di Ermanno Eandi

Non è uno scherzo, anzi è un evento bellissimo ed importante quello che si terrà il Primo Aprile al Castello di Grinzane Cavour, dalle 10 alle 19.

Stiamo parlando della seconda edizione della “Prima dell’Alta Langa”, giornata organizzata dal Consorzio Alta Langa dove l’enologia diventa protagonista.

L’evento è  riservato  a operatori del settore, ristoratori, enotecari e giornalisti. Sono previsti 24 produttori,  con oltre 40 etichette, per una memorabile degustazione.

 I nomi delle aziende partecipanti sono prestigiosi e rappresentano l’eccellenza enologica del territorio, conosciamo insieme i produttori: BanfiGiulio Cocchi, Enrico Serafino, Fontanafredda, GanciaTosti. Avezza, Bera, Paolo Berutti, Agricola BrandiniBretta Rossa, Colombo Cascina PastoriRoberto Garbarino, Germano EttoreGiribaldi, PianbelloContrattoMarcalberto, AraldicaCa’ du Sindic, CoppoPeccheninoRizziTenuta Carretta.

L’idea del Consorzio  Alta Langa inizia egli anni ottanta grazie all’unione tra le case storiche spumantiere e i viticoltori in collaborazione con l’Istituto Sperimentale per l’Enologia. Il 5 marzo 1990 si ufficializza la produzione dello Spumante metodo classico Alta Langa. Nel 2002 ottiene il riconoscimento della Denominazione di origine controllata e a partire dal 2008 le bottiglie Alta Langa hanno la Denominazione di origine controllata e garantita.

Oggi conta più di 100 soci,  tutti fieri produttori che difendono e promuovono l’eccelsa qualità dei prodotti enologici dell’Alta Langa.
L’intero territorio è 280 ettari di vigneto, che si estendono su tre provincie Asti, Cuneo ed Alessandria.  Nel del 2018, la vendemmia a ha fruttato 1.500.000 chilogrammi di uva e sono state prodotte  1.300.000 bottiglie di vino.
Numeri importanti per un Consorzio prestigioso.

Per informazioni e prenotazioni www.altalangadocg.com/la-prima-dellalta-langa-2019-1-aprile-al-castello-di-grinzane-cavour/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *