giovedì 23 e venerdì 24 gennaio all’Auditorium Rai di Torino

di Ermanno Eandi

Una monumentate opera sinfonico-corale divenuta simbolo della spiritualità trionfatrice sulla morte. È la Sinfonia n. 2 in do minore detta “Resurrezione” per soli, coro e orchestra di Gustav Mahler, il concerto dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, sarà in programma giovedì 23 gennaio alle 20.30 (turno rosso) all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino, con replica venerdì 24 gennaio alle 20 (turno blu). A interpretare la grandiosa pagina mahleriana – che nel 2006 sotto la bacchetta di Raphael Frühbeck de Burgos inaugurò l’Auditorium Rai di Torino dopo i restauri – è chiamato il Direttore principale James Conlon.

Sul palco, accanto al Coro del Teatro Regio di Parma istruito da Martino Faggiani, due soliste di prestigio: il soprano italo-canadese Lucia Cesaroni, già protagonista al Festival dei Due Mondi di Spoleto nel 2016 e nel 2017; e il mezzosoprano canadese-americano Vivien Shotwell, reduce dal debutto nel Flauto magico di Mozart diretto da Conlon alla Los Angeles Opera.

Composta fra il 1888 e il 1894, quandoMahler era direttore del Teatro dell’Opera di Budapest e di Amburgo, la Seconda Sinfonia è il lavoro che ha richiesto al suo compositore il tempo di gestazione più lungo.

Le poltrone numerate da 30 a 15 euro (ridotto giovani under 35) sono in vendita sia online sia presso la biglietteria dell’Auditorium Rai. Un’ora prima dei due concerti sono messi in vendita gli ingressi non numerati a 20 e 9 euro. Informazioni: 011.8104653 – biglietteria.osn@rai.it – www.osn.rai.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *