Concerto al Colosseo, “I wanna be free”.

Di: Umberto Moretti

Mario Biondi, the “black voice” della musica italiana, è giunto a Torino per deliziarci ancora una volta con  un intenso e coinvolgente concerto, “I wanna be free”, un’occasione unica per proporre al folto pubblico convenuto al Teatro Colosseo  i suoi più grandi successi, rigorosamente dal vivo e e i nuovi pezzi contenuti in “Brasil“,il suo ultimo progetto musicale realizzato per omaggiare il bel paese sudamericano che tutti noi abbiamo nel cuore. Ad accompagnare l’istrionico cantante siciliano,  una speciale superband di livello, composta da: Quintorigo, Federico Malaman, Massimo Greco e Tosh Peterson. 

I Quintorigo tornano dunque a Torino, ospiti di Mario Biondi, nell’ambito del tour partito il 3 dicembre  da Napoli, quinta di dodici date di questo tour teatrale, in cui l’eclettico quartetto romagnolo incornicia con il suo inconfondibile sound, la splendida voce “calda”di un Mario BIONDI davverostrepitoso e in perfetta forma.

I Quintorigo, definiti dallo stesso Biondi la “punta di diamante ” dell’organico musicale, uniti a Federico Malaman, Max Greco e Josh Peterson,accompagnano il cantautore siciliano, verso nuove sonorità e sperimentazione, il tutto rigorosamente live. Con un omaggio, breve ma intenso, a Pino Daniele e Renato Zero.

E’ stato quello di questa notte un concerto davvero emozionante, nel quale Mario BIONDI e i suoi compagni di strada, musicisti davvero strepitosi e affiatati, hanno saputo coinvolgere il pubblico torinese come non mai, facendo sprigionare un calore che dal palco avvolgeva l’intero teatro e dal teatro ritornava al palco, colpa, forse, anche le imminenti festività natalizie..
Due ore abbondanti di grande musica, intermezzate da dialoghi e battute tra Mario Biondi e il pubblico, con frequenti battiti di mano, a tempo, a sottolineare e accompagnare i momenti più significativi dell’esibizione sul palco. Un feeling spontaneo, una empatia davvero straordinaria. Veloci cambi d’abito e momenti emozionati, di ribalta,per ogni uno dei musicisti presenti al Colosseo. Una bella serata che ha lasciato tutti molto soddisfatti per una notte che ha saputo scaldare, come non mai il cuore dei presenti.

E ora non ci resta che aspettare, trepidanti, il prossimo concerto, i prossimi brani. E se Mario avesse concesso il bis, richiesto a gran voce dai presenti, il tutto sarebbe stato semplicemente perfetto.

Prossime date della previste, nel lungo tour:

13 dicembre Firenze, OBIHall
15 dicembre Parma, Teatro Regio
19 dicembre Padova, Gran Teatro Geox
21 dicembre Reggio Emilia, Teatro Romolo Valli
22 dicembre Bologna, Teatro Europauditorium
27 dicembre Roma, Auditorium Parco della Musica

La Scaletta del Concerto:

Open Up Your Eyes, Nightshift, Rio De Janeiro Blue, Fly Away, There Is No, One Like You, Love Is A Temple, Blind, I Chose You, Lowdown, My Girl, Funky Stuff, All I Want Is You, All Of My Life, I Can’t Read Your Mind, What You Have Done To Me, Ecstasy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *