Le quattro regole d’oro dell’igiene dentale

Di Giuseppe Casetta

La bocca e i denti sono parte fondamentale della nostra salute e spesso, se trascurati posso creare gravi danni e notevoli costi, proprio per evitare questi problemi T’InformaNews ha chiesto al Dottor Giuseppe Casetta, proprietario dell’omonimo studio dentistico, di fornirci periodicamente alcuni preziosi consigli.

Recentemente, sulla nota rivista Lancet, (una delle più autorevoli in ambito scientifico), il prof. Richard Watt della University  College di Londra, sottolineava come, a livello mondiale, la salute della bocca venga assolutamente sottovalutata.

Il cavo orale viene visto, spessissimo,  come una entità separata dal resto del corpo e quasi dimenticata dalle politiche sanitarie; manca quindi la percezione di quanto le malattie della bocca abbiano una relazione con il resto del nostro organismo ed il peso sociale che esse comportano.

Traggo spunto da questo articolo per sottolineare come, in effetti, spesso ci si dimentichi della importanza della nostra bocca e dei nostri denti ma soprattutto per ricordare quanto semplice sia prendersi cura delle nostre fauci!

Le quattro regole d’oro sono:

1) Porre attenzione alla Igiene domiciliare.

Le due malattie più comuni della bocca, ( la carie e la  malattia parodontale detta  piorrea o paradentosi), sono causate da batteri che, possono essere facilmente  allontanati dalle superfici dentali nonché dalla lingua e dalle guance .

Basta ricordarsi di dedicare quattro minuti al lavaggio dei denti, della lingua e delle guance ogni volta che si è finito di mangiare.

Uno spazzolino e un po’ di dentifricio sono mezzi economici e di facile utilizzo!

2) Sottoporsi ad una visita periodica dal proprio dentista ogni 6  mesi.

Il professionista con l’esame diretto; eventuali radiografie dentro la bocca e/o altri mezzi oggi a disposizione, (telecamere; sensori; fasci di luce; ecc), riesce a vedere “cose” che a noi spesso sfuggono.

Questa semplice visita ci mette anche a riparo dal temuto Cancro del cavo orale: oggi tra i quindici tumori più comuni al Mondo!

Sarà poi il dentista a decidere la eventuale necessità di una igiene professionale per rimuovere il tartaro che tanto interviene nella malattia parodontale e/o intervenire, specie con i più giovani, a sedute di fluoro-profilassi o a qualche terapia che, anche se noiosa ci permette di evitare dolori ed esborsi più consistenti!

3) Evitare la esagerata assunzione di bevande e cibi troppo zuccherati.

Alimenti e bevande zuccherate vanno, specie in età pediatrica, evitate il più possibile. Esse facilitano enormemente la crescita e la proliferazione batterica causa delle principali patologie della bocca!

4) Ricordarsi che se si hanno protesi in bocca, ( fisse o mobili; su denti naturali o impianti), queste attenzioni devono essere …..aumentate!

Nella speranza di esservi stato di un qualche aiuto….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *