la Torino

Il 4 maggio 1949 morì il Grande Torino

Di Ermanno Eandi

Il 4 maggio è un giorno triste e magico per i tifosi granata, un giorno di pioggia e di rimembranza per la tragica scomparsa del Grande Torino.

La squadra dei record, imbattibile,  che fu uno dei simboli della rinascita dell’Italia dell’immediato dopo guerra che per una fatale disgrazia morì in un incidente aereo, schiantandosi contro la Basilica di Superga.

Morirono tutti e resuscitarono immediatamente nel cuore di tutti gli sportivi del mondo.

Un ricordo, un frammento, una lapide e mille cuori granata che ogni anno recitano come un rosario la magica formazione: Bacigalupo , Ballarin , Maroso, Grezar , Rigamonti , Castigliano, Menti, Loik,  Gabetto, Mazzola, Ossola….immensi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *