Una grande iniziativa sociale per contrastare il bullismo. La testimonianza di Fabio De Nunzio.

Di Jacopo Alessio Covolan

“Sin da piccolo ho immaginato l’incanto di dare una forma alla felicità”.

Inizia con queste parole l’ultima fatica letteraria scritta da Fabio De Nunzio in collaborazione con Vittorio GraziosiSotto il segno della bilancia news”, ma già dalla copertina comprendo che i temi trattati saranno riflessioni a tratti ironiche, ma comunque amare su temi drammaticamente attuali quali il bullismo, la discriminazione sociale e le barriere architettoniche.

“Il Buon Fabio” conosciuto dal pubblico televisivo quale storico inviato di “Striscia la notizia” appare ai miei occhi di adolescente come un gigante buono, dal tono di voce pacato e deciso al tempo stesso, di grande cultura, che cela nel suo sguardo tutta la sofferenza di chi ha subito delle profonde ingiustizie.

Fabio De Nunzio non si è arreso ai torti ed alle discriminazioni subite e, mettendosi a nudo, ha deciso di raccontare la sua esperienza ai ragazzi di tutta Italia, in prevalenza delle scuole medie, per sensibilizzare studenti e docenti a contrastare il fenomeno del bullismo.

Per rafforzare ancora di più questa missione sociale, Fabio ha chiesto la collaborazione di alcune associazioni del territorio torinese quali “Connetti@moci” con Presidente Stefania Benni,” Vena Artistica” con Presidente Vittoria Adamo ed “Il lato oscuro del webdi Katia D’Orta varando il progetto #stopalbullismo che prevede nuove ed importanti iniziative ed ha esordito proprio nel territorio Torinese con una fitta serie di appuramenti.

Lo scorso venerdì 8 novembre Fabio De Nunzio è stato protagonista in mattinata di una serie di incontri con i ragazzi e docenti della scuola media “Aldo Moro” di Bruino (To), a seguire nel pomeriggio si è svolta una interessante conferenza presso la Biblioteca Archimede di Settimo Torinese con gli interventi del Vicesindaco Giancarlo Brino, dell’Assessore allo Sport Daniele Volpatto e del Presidente regionale UISP- Sport per tutti Ferruccio Valzano.

In tutti gli incontri c’è stato un grande coinvolgimento dei ragazzi, docenti, educatori e genitori con particolari momenti di commozione quando alcuni ragazzi hanno raccontato le loro esperienze e testimonianze.

La giornata si è conclusa presso la sede di Uno Editori a Torino con la presentazione di un’altra importante iniziativa mirata a contrastare tutte le forme di discriminazione e di sopraffazione della persona, con una particolare attenzione posta nel contrasto al bullismo: il Calendario STOP AL BULLISMO 2020.

 Alla stesura del calendario ha collaborato con entusiasmo Fabio De Nunzio, testimonial d’eccezione nella sua qualità di uomo di spettacolo fortemente impegnato sul tema per propria esperienza di bullizzato e autore delle citazioni riportate per ogni mese, tratte su sua autorizzazione dal libro “Sotto il segno della bilancia news”. 

Le foto sono state realizzate da Roberta Donda, Sara Gioannini, Roberto Beorchia.

Hanno partecipato come figuranti: Alessandro, Andrea, Carolina, Eugenia, Fabio, Federico, Ginevra, Jacopo, Mariangela, Vittorio, Virginia, Serena. 

Gli indumenti indossati dai figuranti con il brand AK-ZZO STYLE ideato da Mauro Villata sono stati messi a disposizione dal Future Fashion Center di Venaria Reale (TO)

I proventi che deriveranno dalla vendita del calendario saranno destinati a soggetti cui obiettivi sono coerenti con lo spirito che anima il calendario e il progetto “Stop al bullismo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *