Di Galgano Palaferri

E  dunque ci siamo, ancora una volta Torino, ma in  questo caso il  TJF non solo incanterà Torino, ma pervaderà con le sue note il Piemonte ben 9 i comuni coinvolti per rendere il capoluogo piemontese “Capitale della Musica”.
13 luoghi, 14 concerti di altissimo livello, per appassionati e non, dal 16 marzo al 21 Aprile

Stiamo scrivendo Prima edizione del Piemonte Jazz Festival,il prologo a livello regionale e  anteprima del Torino Jazz Festival che terrà la sua settima edizioneparallelamente e in  parziale sovrapposizione, a Torino, il Torino Jazz Festival, settima edizione, dal 26 Aprile al 4 Maggio con oltre 100 concerti programmati, dove gli artisti si esibiranno sui palchi dell’ OGR, nei vari circoli jazzisti cittadini, nelle varie sale concerto, dall’Aula Magna del Politecnico, dal Conservatorio Giuseppe Verdi, al Piccolo Regio per finire all’Auditorium del Grattacelo San Paolo.

Ma adesso torniamo a Piemonte Jazz Festival, una manifestazione che nasce dalla collaborazione tra la Fondazione Piemonte dal Vivo, nata con un’anima spiccatamente teatrale ma oggi diventata un area aperta a tutto il mondo dello spettacolo, e la Città di Torino con il suo Torino Jazz Festival.
Il progetto, che vede  Diego Borotti e Giorgio Li Calzi quali direttori artistici, si realizza con il concorso attivo di Piemonte Jazz, il supporto del Main Partner Reale Mutua,  della Fondazione per la Cultura Torino e, e degli sponsor Ancos e Confartigianato Imprese.

Si presenta al pubblico come una grande rete composta da enti pubblici e soggetti privati territoriali che uniscono le forze con l’intento di valorizzare quanto già viene realizzato dai Jazz club e le rassegne locali per costruire un programma musicale di assoluto rilievo, con una indubbia ricaduta, anche turistica, verso le sedi che ospiteranno i diversi momenti musicali.

Tutti insieme appassionatamente, verrebbe da dire, per coinvolgere le diverse  location, come ha sottolineato Matteo Negrin, direttore di Piemonte dal vivo: “vorrei sottolineare la filosofia con cui abbiamo gestito questa iniziativa – ha spiegato durante l’odierna Conferenza Stampa – da un lato ci piacerebbe garantire la circuitazione di alcuni prodotti originali nati a Torino in ambito regionale, dall’altra sappiamo che il jazz ha una rete viva da tempo, e vorremmo garantirle una solidità maggiore. Quello che contraddistinguerà il Torino Jazz Festival in Piemonte, in stretto legame con il festival torinese, è la proiezione schiettamente internazionale, vocazione di una musica che da sempre attraversa i confini”.

Molto interessante una sorta di “gemellaggio” con il Jazz and Blues Festival di Edimburgo, che ospiterà un focus dedicato al jazz piemontese cercando così di aprire uno spazio di scambio e dialogo tra mondi musicali e maestranze organizzative.

Saranno 14 giorni/notti molto intense, che coinvolgeranno l’intero territorio regionale, che andranno a coinvolgere sempre più appassionati e non solo, della magia immortale del Jazz.

E saranno non solo italiani, ma anche ospiti internazionali di grande livello, ad allietare le nostre orecchie.

Molto soddisfatta della collaborazione l’assessore alla cultura di Torino Francesca Leon  che ha espresso un parere positivo sulla nuova collaborazione tra Comune e Regione quali segno della valorizzazione del territorio”.  Infatti “Piemonte dal vivo insieme ai direttori artistici hanno trovato degli elementi che renderanno questa anteprima piemontese davvero importante – così la Leon – questo accade perché è stato utilizzato lo stesso metodo di lavoro del Tjf, cioè fare rete sul territorio creando una piattaforma di collaborazione che annulla i confini, proprio come nel jazz. Non ha infatti senso che ce ne siano tra capoluogo e regione, e speriamo che questi appuntamenti trovano l’apprezzamento del pubblico e degli appassionati”.

E parlando di “sinergie”, significativo l’intervento di Antonella Parigi, assessore Regionale alla Cultura: “siamo stati la prima giunta regionale a mettere insieme cultura e turismo in modo proficuo – ha ricordato a tutti i partecipanti alla Conferenza – oltre al lavoro di promozione, ogni occasione culturale promuove le città e il territorio, e il protocollo con Edimburgo ne è la conferma. Novara quest’anno ospiterà inoltre il Forum Europeo del jazz, è un anno fortunato per il Consorzio Piemonte jazz e per tutta la regione».

Augurando buona Musica a tutti vi proponiamo il programma

Sabato  16 marzo ore 21
Alessandro Giachero Danse
Teatro Piccolo Coccia – Piazza Martiri della libertà 2, Novara
venerdì 22 marzo ore 21

Venerdì 22 marzo ore 21
Fred Wesley Generations
Teatro E. Fassino – Via IV novembre 19, Avigliana (TO)

Venerdì 22 marzo ore 21.30
Nubya Garcia
 Spazio Hydro – ViaSerralunga 31, Biella

Domenica 24 marzo ore 21
Massimo Faraò Trio Presents Rita Payés
Teatrino Civico – Piazza Generale Dalla Chiesa, Chivasso (TO)

Mercoledì 27 marzo ore 21
Frankie Hi-NRG Mc & AljazzeeraTeatro Toselli – Via Teatro 9, Cuneo

Venerdì 29 marzo ore 21.15
Not A What Bosso – Guidi American Quintet
Teatro Sociale – Corso Garibaldi 58, Valenza (AL)

Venerdì 29 marzo ore 21.30
Noborder Petrella – Cappellato – Ranghino
Diqui | Ex padiglione 18 – Corso Giuseppe Garibaldi 96, Vercelli

Giovedì 4 aprile ore 21.00 Teatro La Fabbrica
Federico Marchesano Atalante Feat. Louis SclavisTeatro La Fabbrica – Corso Italia 13, Villadossola (VB)
prevendita online e in teatro secondo gli orari di biglietteria e la sera del concerto
info 0324 575611

Ven 5 aprile ore 21.15
Andrea Pozza Trio Meets Harry AllenTeatro Sociale – Corso Garibaldi 58, Valenza (AL)

Venerdì 5 aprile ore 21.30
Black Hi(T)Story Revisited – Slwjm + Federico SacchiFuoriLuogo – Via Govone 15, Asti
vendita la sera del concerto, mail

Sabato 6 aprile ore 21
Jazz Al Parvum
Teatro Parvum – Via Giuseppe Mazzini 85, Alessandria,

Giovedì 11 aprile ore 21
Tribute To Gianni BassoTeatro Alfieri – Via Teatro Alfieri 2, Asti

Venerdì 12 aprile ore 21
VenereTeatro Rosmini – Via P. Fornari 16, Borgomanero (NO)

Domenica 21 aprile ore 21
ItalianiPalazzo delle Feste -Piazza Valle stretta 1, Bardonecchia (TO)

Per informazioni e prenotazoni: www.piemontedalvivo.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *